X
!

Ciao a tutti e benvenuti su Brugherio Oltremare. Se hai bisogno del nostro intervento clicca sulla voce di menù "RICHIEDI INTERVENTO" compila il form e verrai ricontattato al più presto! Buona navigazione!

CONGREGAZIONE DEI SACERDOTI DELLE SCUOLE DI CARITAS FRATELLI CAVANIS

Nascono a Venezia: nel 1772 Antonio, nel 1774 Marco. Figli di nobile famiglia del patriziato veneziano, e segretari della Repubblica, ricevono un’accurata formazione culturale e religiosa in famiglia e alla scuola dei Padri Domenicani.

Sono adolescenti quando, nel 1789, scoppia la Rivoluzione Francese, i cui echi si fanno sentire anche nella città lagunare. Trascorrono la giovinezza durante le tumultuose vicende che portano alla caduta di Venezia (1797): quella che era stata per secoli potente regina dei mari,ora diventa terra di scambio tra Francia e Austria. Dilagano e spaventano le luce rivoluzionarie. I mali che affliggono Venezia, al declinare del secolo, sono sintomi di degradò morale, di povertà insostenibile, che hanno raggiunto ogni strato della popolazione, tanto da provocare la sconsolata espressione del Patriarca Ludovico Flangini, nella lettera pastorale del 1802 “tempi infelicissimi”, di completa inerzia in fatto di sollecitudine educativa di cui “purtroppo ora è quasi sprovvista la nostra città”.

Antonio ha 23 anni quando, nel 1795, rinuncia alla carriera di segretario presso la Cancelleria Ducale e può finalmente coronare il sogno da tempo coltivato: diventare sacerdote. I primi passi nell’apostolato, insieme con il fratello ancora laico, consistono in una scuola di dottrina cristiana nella parrocchia di S. Agnese e in un piccolo atto di carità: una scuola domestica nella casa paterna per un ristretto gruppo di ragazzi poveri. A distanza di due anni, la prima scuola gratuita apre i suoi battenti a Venezia, in una stanza presa in affitto, con una precisa connotazione fin dall’inizio: ” Scuola di Carità”. E’ la prima risposta dei fratelli Cavanis ai bisogni dei tempi. Nel 1806, dopo aver dato le dimissioni da segretario al Palazzo Ducale, anche Marco, sulle orme del fratello, diventa sacerdote. Ricchi per nascita, consumano il patrimonio familiare a favore dell’istituzione, si fanno poveri e come tali vivono. Per garantire la continuità dell’opera secondo il loro spirito e per dare una figura giuridica, nel 1820 danno vita a una comunità religiosa, approvata nel 1835 dalla Santa Sede, con la denominazione di Congregazione dei Sacerdoti delle Scuole di Carità.

Alle difficoltà esterne inerenti all’istituzione, si aggiungono le sofferenze della lunga malattia, che accompagna entrambi i fratelli negli ultimi anni della loro vita, sofferenze sopportate con ammirevole pazienza e straordinaria e nobile rassegnazione. Si spensero, Padre Marco nel 1853 e Padre Antonio nel 1858.


Leave a Reply

Sponsors